Spreco di cibo e diete innaturali

Alimentazione sprecata spreco di cibo nel mondo
Spreco di cibo nel Mondo
La nostra società si fonda sull'ipocrisia che abbonda in ogni luogo, come quella della lotta contro lo spreco del cibo solo per gettare cibo così da aumentarne il costo sui mercati globali.


Lotta all'ignoranza sulle leggi naturali


Spesso si sentono i nostri politici o i così detti "tuttologi" acclamare la lotta che i Governi del mondo stanno affrontando per contrastare lo spreco di cibo, così da dare risorse alimentari anche ai Paesi in difficoltà, peccato che dopo poco si venga a scoprire che, i prodotti alimentari, sia di origine animale che vegetale di tutta europa, vengono gettati (a norma di legge), per via di accordi presi tra Stati, così da mantenere i prezzi dei prodotti alti.

Si tratta dell'ennesima contraddizione che la società ci spinge ad affrontare, che uccide letteralmente la credibilità di tutti i migliori propositi anche di coloro che vorrebbero fare realmente qualcosa per risolvere la fame del mondo e lo spreco del cibo o dell'energia. Da più di cinquant'anni, Governi di tutto il mondo, ma in special modo la FAO (Food and Agricolture Organization), dicono di prodigarsi per lottare contro la fame del mondo e cosa hanno ottenuto? Aumento della fame nel mondo... 

Una domanda sorgerebbe spontanea: ma siamo sicuri che non si tratti dell'ennesima ruberia messa in atto in grande stile per appropriarsi di altri soldi della povera gente che in queste cose ci crede realmente? 

Personalmente la penso così, anche sentendomi rispondere che il problema è molto complesso capisco solo che quando non si hanno risposte migliori da dare in merito a questo argomento, si cerca di glissare usando una frase stra-usata  negli anni per giustificare la totale inefficienza del metodo e anche dei mezzi messi in atto. 

Qui da noi, le persone sono più interessate alle diete come la dukan (dieta a base di proteine che farebbe dimagrire ma è risultata insalubre), la scelta alimentare vegana e vegetariana che, con pseudo significati inerenti la rinuncia alla carne o a ogni alimento direttamente o indirettamente collegato agli animali, sembrano dare qualche risposta ai problemi di una razza o insieme di razze che in verità, non fanno altro che spostare il mercato per sfruttare altri Paesi, altri esseri viventi. 

Le diete stupide a base mono alimento, dove sempre per dimagrire di mangia per alcuni giorni solo un tipo di alimento (cosa deprecabile e illogica), ecc... Insomma, ce n'è per tutti.. 

In occidente siamo più preoccupati ad ingrassare che a fare veramente qualcosa per chi sta morendo di fame, ma non userò il senso di colpa, come invece è sempre utilizzato dalle associazioni che cercano di sfilarci altri soldi per ingrassarsi a scapito di sofferenti, ma sarò chiaro: personalmente se non si mettono in atto azioni che possano aiutare le popolazioni che soffrono la fame a diminuire le nascite, a darsi da fare realmente (e non solo in poche zone) per trovare un sistema agricolo che sia confacente alle situazioni climatiche variabili dei vari paesi nel mondo (spesso si cerca di far coltivare mais dove sarebbe più giusto coltivare Aloe, per esempio) e finché non si saranno risolti i problemi politici dei vari Governi interessati dalla fame dei popoli, non si otterrà nessun risultato apprezzabile. 

Consiglio la visione del video che segue, nella speranza che possa essere illuminante per alcuni, sulla ipocrisia di fondo che si è instaurata in questi settori economici. "Spreco di cibo per seguire norme UE poi parlano di risparmio, lotta agli sprechi e green economy".



Art.21 Costituzione

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria [cfr. art.111 c.1] nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.

Un giovane viaggiatore in giro per il mondo

Viaggio attorno al mondo a piedi Come un vegetariano intelligente, accetta anche il fatto di mangiare la carne, per scopi culturali, ...