Perché vegano non è meglio

Vegan alimentazione verità
Alimentazione vegana
Se ne sentono tantissime su tante tipi di dieta alimentare, ma su quella vegana ultimamente sembra esserci stato un incremento di scritti nel web, scritti che spesso vogliono spacciare per salutare, umana, naturale una scelta alimentare che di naturale non ha proprio nulla, tanto meno salutare.


La scelta vegana

Partiamo subito dicendo che personalmente uno può mangiare o non mangiare quello che vuole, rientra nella sua libertà di essere umano, non intendo quindi farne un discorso di scelta che rispetto, ma solamente mettere un po' di ordine (se possibile) nel vasto e intricato mondo di mezze verità e menzogne spudorate, che attorniano il mondo vegan.

Ho letto e sentito di praticanti vegani che asseriscono di seguire la dieta vegana per vari motivi come:

- è salutare
- aiuta a guarire da molti disturbi anche cronici, aiuta a non ammalarsi di tumori e cancri, evitando anche le altre malattie generiche
- è morale perché non sfrutta gli animali (né con prodotti diretti né derivati)
- energeticamente (sia a livello fisico che spirituale) maggiormente positiva
- fa risparmiare soldi nella spesa.

Come si può vedere, qualsiasi umano assennato desideroso di far del bene a sé stesso e al mondo animale, sceglierebbe senz'altro uno stile di vita così spirituale (non parlo di superiorità perché i vegani, la maggior parte anche se non tutti per fortuna, hanno una autostima da nazisti che non abbisogna di essere fomentata) e allora perché non accade?

Ragioniamo con le informazioni che anche il web ci dona e il nostro cervello, che se lo abbiamo ci sarà un motivo, non solo per guardare il Grande Fratello o i Mondiali di Calcio ....:

1) Salutare:
Ok analizziamo la cosa senza preconcetti e senza limitazioni di nessun genere. Effettivamente nella alimentazione comune (ritenuta erroneamente onnivora, perché l'essere umano non è che mangia tutto ma di tutto... piccole differenze semantiche ma molto importanti poiché cambiano il significato di ciò che vogliamo riportare) esistono moltissimi alimenti, naturali e industriali, che arrecano anche gravi danni all'organismo. 

Per questo non dobbiamo più cibarcene? No!! Dobbiamo solamente esserne coscienti, imparare a seguire i segnali che il nostro corpo ci manda e cercare di aiutarlo a riparare i danni che ogni giorno vengono fatti (non solo dall'alimentazione).

Anche l'aria provoca danni ingenti all'organismo mediante l'ossidazione che l'ossigeno che respiriamo, provoca alle cellule di tutto il corpo ma allora dovremmo anche smettere di respirare? 

Altra cosa, inerente il tipo di salute che il regime vegano vorrebbe propinarci, è che negli alimenti permessi dallo stile vegan ci sono anche alghe marine che, nonostante secondo studi scientifici possiedano effettivamente un certo grado nutritivo particolarmente utile al nostro corpo, provengono quasi tutte da località altamente inquinate come le alghe Kombu, che provengono dal Giappone, zona interessata negli ultimi anni da incidenti radioattivi. 

Oppure la soia, tanto usata in tutte le "salse", sia per sostituire la carne che anche per salse o pasta particolare, è OGM, cosa che va totalmente a inficiare la salubrità della dieta vegana poiché, da studi recenti, si è con assoluta certezza dimostrato che, gli OGM, vanno a modificare il DNA umano e animale con conseguenze nefaste per la salute, la riproduzione, anche se spesso non se ne vedono immediatamente gli effetti.

Mi fermo qui ma ci sarebbero anche altre considerazioni da fare, ma poiché il discorso è lungo, non voglio annoiarvi troppo.

2) Aiuta a guarire da disturbi anche cronici

Seppure sia vero in parte (questa è una delle tante mezze verità messe per convincere altri a seguire questa scelta alimentare), sarebbe sufficiente, sempre in considerazione del livello di intossicazione dell'organismo da trattare, seguire questa dieta per un tempo più o meno lungo per poi trovare la propria dieta corretta, a seconda del proprio organismo e specifiche sia mentali che fisico-organiche, senza correre il rischio di impoverire il corpo di alcune sostanze che non possono in alcuna maniera essere introdotte con una alimentazione totalmente vegana (chi segue questa scelta alimentare spesso introduce anche degli integratori oltre l'alimentazione, proprio per sopperire in questo, altrimenti si rischiano forti problemi sul lungo percorso). 

Comunque, spesso i disturbi in esame, ottengono solamente un miglioramento variabile sempre da persona a persona, a volte sfruttando più un effetto placebo che uno reale, ma sono cose che ognuno può sentire da solo e non può comunicare ad altri quindi non si possono valutare correttamente, in bene o in male, quanto questa dieta possa servire realmente a tale scopo. 

A Verona viene utilizzato un regime dietologico vegano per aiutare coloro che soffrono di diabete, anche se si tratta di uno studio ancora in corso, nonostante molti vegani già lo prendano come indice di efficacia... erroneamente, visto che anche altre forme di dieta si sono dimostrate molto utili in questi casi, seppure non fossero così restrittive come la dieta vegana. 

Un altro fatto, è che viene spacciata come dieta salva vita, contro tumori di vario genere o cancri, mentre, seppure ci siano stati casi con risposta positiva e guarigione a questi problemi molto gravi, non per tutti funziona.

Nemmeno a livello preventivo la dieta vegana funziona al 100%, basti vedere come la moglie di uno degli ultimi Beatles, vegana convinta da anni, sia morta di tumore, così come molti altri. 

3) E' una dieta morale che non sfrutta le sofferenze degli esseri viventi

Ho usato apposta il termine "esseri viventi" perché i veri vegani non vogliono lo sfruttamento di nessuna forma di vita, per quanto possibile, mentre gli "ortodossi" parlano sempre e solo di animali, cosa che si trova in assoluta antitesi rispetto al credo vegano.

Anche gli umani sono esseri viventi, altrimenti si sposterebbero atrocità compiute fino ad oggi sugli animali come accettabili solo se dirette agli umani!!!! Vorrei dare un esempio in merito: i vegani, come i vegetariani, fanno uso di curry (tra le altre cose) che proviene dal sud est asiatico, dove per la raccolta vengono usate donne e bambini, per abbattere i costi... 

Non è questo uno sfruttamento di esseri viventi? Ricordo anche che da quelle parti non vengono rispettati per nulla i diritti degli animali, tranne casi relativi a particolari credi religiosi ma che non sono uniformi in tutta quella zona del mondo. Un vegano dovrebbe anche dire che non accetta queste barbarie e quindi non compera questi prodotti...se non ci fosse un continuo contraddirsi nella filosofia vegana. 

4) Energeticamente superiore all'alimentazione con carne e derivati animali

In un certo qual senso è corretto, ma bisognerebbe anche valutare il senso di questa affermazione: anticamente, così come oggi in alcune zone e culture, per praticare certi riti, ci si asteneva da certi cibi di origine animale così da alleggerire il corpo fisico così come quello spirituale dalle scorie fisiche ed energetiche che avrebbero potuto ostacolare il contatto con le divinità.

Nessuno però ha mai detto che sia necessario farne totalmente a meno di questi alimenti proprio perché, durante questi periodi di privazione, il corpo da una parte diveniva più "limpido" ma dall'altro anche più "debole". 

Seppure sia vero in parte (questa è una delle tante mezze verità messe per convincere altri a seguire questa scelta alimentare), sarebbe sufficiente, sempre in considerazione del livello di intossicazione dell'organismo da trattare, seguire questa dieta per un tempo più o meno lungo per poi trovare la propria dieta corretta, a seconda del proprio organismo e specifiche sia mentali che fisico-organiche, senza correre il rischio di impoverire il corpo di alcune sostanze che non possono in alcuna maniera essere introdotte con una alimentazione totalmente vegana (chi segue questa scelta alimentare spesso introduce anche degli integratori oltre l'alimentazione, proprio per sopperire in questo, altrimenti si rischierebbero forti problemi di salute sul lungo periodo). 

5) Fa risparmiare soldi con la spesa


Anche in questo caso non è assolutamente vero perché ho controllato personalmente sia in negozi che sul web, dove oltre a non trovare da tutti la descrizione degli elementi che componevano gli alimenti e quindi anche l'origine, ho potuto verificare che l'affermazione "la dieta vegana fa risparmiare" non è per nulla veritiera.

Facciamo qualche esempio tratto da uno dei siti che aveva maggiori informazioni in merito agli alimenti (quelli che avevano solamente l'alimento con nome, foto e prezzo sono stati eliminati perché voglio sapere cosa contiene un alimento e da dove arriva):

- Curry biologico: Euro 3,50 (potete controllare ciò che affermo qui: http://shop.ivegan.it/condimenti-salse-spezie-c-115.html?osCsid=osnbho88k28j9h1mn48eri7vo4)   mentre su Altro Mercato lo vendono a Euro 1,50 (http://www.altromercato.it/flex/FixedPages/Common/cat.php/L/IT/art/art-00000084) alla faccia del risparmio!!!!!

- Maionese vegana sempre dal sito http://shop.ivegan.it/maionese-riso-alle-erbe-p-1899.html?cPath=115 , viene data una descrizione del prodotto come segue. 

Descrizione Prodotto:

Eccellente maionese di riso con erbette 100% vegetale. Prodotta con la bevanda a base di riso Rice&rice, ha un ottimo sapore e una consistenza vellutata, leggera alternativa alle maionesi tradizionali.

INGREDIENTI:
*olio di girasole, bevanda di riso (acqua, *riso, *olio di girasole, sale), *aceto di mele, *succo di limone, sale, *amido di riso, *senape, *erbe aromatiche in proporzione variabile (basilico, timo, prezzemolo), stabilizzanti: gomma di xantan, gomma di guar.*biologico.

CONFEZIONE: 165 g
LUOGO DI PRODUZIONE:  Italia 

Costo 3.10 euro

Mentre la classica e vera maionese (quanto meno con i prodotti originali), maionese Calvè a barattolo costo euro 1,34 da 225 ml ....... (http://www.prontospesa.it/).


La maionese "egg free vegana" (senza uova): info prese da http://shop.ivegan.it/maionese-vegan-dragoncello-p-1200.html?cPath=115

Descrizione Prodotto:

Maionese a base di soia e olio di girasole. Senza uova, 100% vegetale
Deliziosamente compatta e di sapore irresistibile. Ottima per arricchire patè, insalate, salse, tartine.

Ingredienti: olio di girasole 55%, acqua 33%, aceto di mele, olio di lino, sale marino, proteine della soia, farina di semi di senape, stabilizzanti: guar e xantano, succo di limone.
Confezione: 315 g
Costo 4,75 euro

Ma guardiamo anche la passata di pomodoro vegana (cavolo forse anche i pomodori hanno una derivazione animale...): costo 2,10 euro info prese da http://shop.ivegan.it/passata-pomodoro-p-684.html?cPath=115

Mentre la passata di pomodoro comune (e nemmeno una delle più a basso costo): media di spesa da 1,10 a 1,40 euro per la stessa quantità (http://www.risparmiosuper.it/alimentari/sughi/pelati-e-passate/passata-di-pomodoro-mutti_65030)

Il pesto che a me piace da morire... ma non questa vegan-vegetariana: costo 6,18 euro!!!! (http://shop.ivegan.it/pesto-cremoso-basilico-tofu-p-2221.html?cPath=115

Ingredienti: soia, acqua, nigari (cloruro di magnesio), basilico, olio extra vergine di oliva, anacardi, noci, pinoli, sale marino
Tutto da agricoltura biologica ( meno il sale)
Peso: 180g

Una ciofeca come gusto e un ladrocinio come prezzo... spendo meno a farmelo da solo come al solito e con gli alimenti che uso solitamente.

Il pesto normale:

Il Pesto di Pra’
Bruzzone & Ferrari
Peso: 90 g
Prezzo al chilo: 23,90 euro
Prezzo a barattolo: 2,15 euro
Qualità ingredienti: Ottima


Come si vede mangiare vegan non fa risparmiare ma, anzi, spendere molto di più per mangiare cose che non appartengono alla nostra cultura alimentare (gomasio, alghe, ecc...). Ultimamente poi anche solo sulla quantità di nutrienti presenti su alimenti appartenenti alla dieta vegana, mi sono trovato a ribattere su un altro post di un sito, curarsialnaturale.it, che tratta non solo di medicina naturale ma anche di alimentazione vegetariano-vegana. 

Riportava una immagine che portava l'informazione di come, tanto per prenderne uno come esempio, 100 grammi di rucola contengano 5,26 grammi di ferro.

Peccato che portando i valori reali e non "pubblicitari" per adescare persone che potrebbero essere interessate a intraprendere una scelta vegana, attirate con l'astuzia e la falsità, ho portato alla luce i veri valori indicati sia dal sito governativo italiano sia quello americano del valore dei nutrienti, all'attenzione di chi aveva pubblicato una tale menzogna spudorata, correggendo i valori riportati ma non ricevendo risposta alcuna... se volete potete leggere qui Nutrienti degli alimenti .

Insomma, come vedete, ci sono cose positive e negative in scelte estreme come quella vegana l'importante a mio avviso è però di informarsi correttamente prima di intraprendere (se si decide di farlo) una scelta che avrà sicuramente effetti sul proprio stato di salute, facendosi sempre seguire da un medico abilitato e non da un pinco pallo che abbia buoni motivi per indirizzare erroneamente le persone per un proprio ritorno economico. 

Un altra cosa: esistono ormai delle certificazioni per gli alimenti vegani che si possono facilmente ottenere, sotto una personale autodichiarazione (è come se io fabbricassi vaccini e dicessi che non fanno male... secondo voi quanta credibilità potrei avere?), quindi nessuna sicurezza in merito a cosa realmente si stia mangiando, basta leggere ciò che è indicato su http://www.veganok.com/certificazione/, un sito che tratta di questa materia.

Aggiornamento: il link qui sopra (guarda caso) inerente l'autocertificazione vegana è sparito ... da un reindirizzamento alla home del sito guarda caso... 

Prima di scegliere è bene informarsi approfonditamente non fidandosi mai degli inviti Hippy di certa gente che agisce più con la pancia che con il cervello, anche se ha sempre la sensazione di essere superiore agli altri. 

Spero di avervi dato degli spunti su cui meditare e, se deciderete di diventare vegani, almeno lo potrete fare con qualche informazione in più, per poter decidere coscientemente e non per moda.

A questo punto dovrei spiegare a cosa mi riferisca, ma il discorso sarebbe eccessivamente lungo e molti di voi non sono interessati a questa tematica, comunque invito coloro che lo fossero a leggersi gli scritti inerenti gli adepti occultisti ed esoteristi praticanti (non filosofi che spesso vengono presi come maestri nelle ritualità evocative o attive mentre si tratta unicamente di personaggi, in questo caso, puramente passivi).

Altri scritti che potrebbero interessarti:




http://opinionidiunnessuno.blogspot.it/2014/03/le-stronzate-del-vegano.html

Consiglio anche la lettura sul mito delle popolazioni che vivrebbero con dieta vegana molto più a lungo di altri e senza conoscere malattie al link seguente:

http://www.pallequadre.com/2013/02/leggenda-veg-gli-hunza.html

Una storia veramente raccapricciante: genitori vegani rischiano di far morire il figlio di un anno di inedia:

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2015/07/02/news/bimbo_di_un_anno_ricoverato_per_malnutrizione_genitori_indagati-118150754/?rss

Uno scritto che deve far riflettere coloroc he ancora hanno un cervello che funziona e che non soffre di carenze alimentari:

http://sanipersempre.com/2012/02/13/vegetariano-no-grazie/

Una storia montata alla ribalta per l'affermazione di una ragazza che ha parlato del fatto legato al vegan e la moda di magrezza:

http://www.huffingtonpost.it/2015/10/06/vegana-per-essere-magra_n_8251762.html











Art.21 Costituzione

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria [cfr. art.111 c.1] nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.

Un giovane viaggiatore in giro per il mondo

Viaggio attorno al mondo a piedi Come un vegetariano intelligente, accetta anche il fatto di mangiare la carne, per scopi culturali, ...