Le stronzate del vegano

La filosofia del vegano
Tatuaggio vegano
Morto un grande atleta, vegetariano fin da piccolo, di nome Joe Rollino, che partecipò a esibizioni di culturismo (fu uno dei primi appartenenti a questa disciplina) oltre che a pugilato e nuoto, sembra che certi soggetti non aspettino altro per portare acqua al proprio mulino.... da vegetariano a vegano è facile il passaggio, tanto la maggior parte della gente non controlla nemmeno le informazioni sotto casa figuriamoci se va a leggere la biografia in inglese di uno sconosciuto che però, puntualmente, arriva a confermare una propria convinzione (malsana) che, in questo caso, essere vegano faccia vivere fino a cento anni...

Bugie vegane

Questa è la biografia ridotta di Joe Rollino in inglese:

Joe Rollino was born in New York, March 19, 1905. He was one of ten children. By age ten he had developed an interest in being strong. His first sport love was for boxing, after he saw Jack Dempsey knock out Jess Willard. As a boxer in the 1920s he had over 100 bouts. Because of his small size, 5′5″ and weighing under 135 pounds, he fought men much bigger than himself. He stated that in spite of this he was never knocked out. He fought under the name of Kid Dundee. He credited his strength and long life to being a vegetarian, and never smoked or drank alcohol. Along with boxing he was an avid weight lifter and swimmer. He belonged to the Iceberg Athletic Club, and swam daily in the ocean regardless of the weather. In his prime he could lift 475 pounds with his teeth, do a one finger lift of 635 pounds, and a hand and thigh lift of 1500 pounds. He is credited with a lift of 3,200 pounds “On his back”. He had a physique that would have placed him very high in any body building contest. He performed for many years at Coney Island and in the circus. During the second World War he served in the Pacific area for five and one half years, and was awarded three Purple Hearts, a Silver Star, and a Bronze Star. At the age of 104 years he could bend a quarter in his teeth, and stated that when he was younger he could do the same with a dime. For many years he was a member of the Association of Oldtime Barbell and Strongmen. On January 11, 2010, on his way home from his daily three mile walk, he was hit by a Mini Van and died a few hours later . He would have been 105 years old in March of 2010.


Qualcuno ci trova scritto che era anche vegano? Non credo.... Personalmente ritengo che ognuno debba poter scegliere cosa mangiare e cosa no, al di là di allergie e convinzioni culturali o personali, sempre tenendo conto della linea guida che la natura ci ha donato fin da quando l'essere umano ha poggiato i suoi piedi su questa terra: mangia ciò che hai o vuoi ma uccidi in fretta con meno dolore possibile e con rispetto per la vita che si sacrifica per farti vivere.

Purtroppo, la religione prima e le cazzate filosofiche poi, ci hanno allontanato da concetti semplici come il rispetto della vita e, infatti, basta vedere come spesso, chi decanta il suo amore verso la vita animale, sia contento se muore qualche umano che non era d'accordo con le sue ideologie, chiaro segno di schizofrenia acuta, oltre che di ipocrisia. I maggiori personaggi violenti sono spesso vegani, basti vedere Hitler che non fumava, non beveva alcolici, non mangiava nulla di origine animale....personalmente non mi fido di uno che non mangia nulla di vivo....

A volte ho avuto la possibilità di vedere e parlare direttamente con vegani che, per quanto dicessero di sentirsi bene seppure non si alimentassero di alimenti di origini animali, avevano un colore grigiastro (voglio ricordare a tutti che il grigio è il colore del cadavere) oltre al fatto che, mentre asserivano con fare sornione il loro non attaccamento al cibo, non appena il livello glicemico scendeva sotto una certa soglia per l'impossibilità a trovare qualcosa che potessero mangiare, diventavano aggressivi, come normalmente accade a chi non riesce a nutrirsi adeguatamente. Da queste esperienze ho potuto dedurre che nonostante si volesse asserire che il non mangiare nulla di origine animale (quindi carne, pesce, latte, uova, derivati vari, ecc..) significasse andare contro natura ma non solo, direi io, andare contro la vita stessa....

Come pensa un vegano

Vegano filosofia


Personalmente posso dire che non diventerò mai un vegano perché ho un rispetto troppo grande per la vita e, quindi, secondo anche i dettami esoterici antichi, poiché ciò che mangiamo diventa parte di noi stessi, voglio aiutare le anime degli esseri che mi hanno nutrito, ad elevare sé stessi, al contrario dei poveri di spirito che si spacciano per amanti della pace e della vita, quando dimostrano ogni tipo di odio e rabbia verso ciò che dicono di voler proteggere.

Faccio un esempio semplice: spesso mi è accaduto di sentire dire da molte ragazze o donne (un terreno fertile per coloro che non volendo ingrassare adottano qualsiasi tipo di alimentazione pur di non mettere su nemmeno un chilo, mascherando il loro problema con filosofie di vario genere) che amavano i gatti o i loro animali peccato che poi scoprivo che li lasciavano in balia di sé stessi, trascurandoli e non interagendo nemmeno nei più elementari giochi di gruppo, come accade in vari branchi o gruppi ( si noi veniamo identificati come appartenenti al branco dagli animali) cosa che ledeva le emozioni degli animali presi in esame e, quindi annullava tutte le parole buoniste che sentivo proferire.

In sostanza ragazze, parlate di meno e dimostrate di più perché un gatto, per esempio, se viene ignorato non dimostrerà molto affetto nei vostri confronti (come invece il mio gatto fa dimostrandomi amore profondo... strano, visto che non sono vegano né vegetariano) oppure, a tutte coloro che hanno branchi di gatti (cosiddette "gattare") voglio dire che gestire un numero alto di gatti senza prendersene cura, significa solo che le vostre parole nascondono il fatto che siete impossibilitate a dare amore come le stesse attenzioni di cui gli animali avrebbero bisogno.

Tornare a casa e vedersi degli animali che arrivano solo per mangiare, significa cercare qualcuno che ci accolga ma senza le complicanze di un rapporto più profondo, quindi non indica amore per gli animali ma una relazione egoistica personale verso degli animali che impareranno a fare le fusa per comodità.

Come vorrei andare oltre a queste parole ma mi fermo qui solo per dirvi: se volete mangiare sassi fatelo ma almeno non giudicate chi non vuole avere i calcoli!..

Art.21 Costituzione

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria [cfr. art.111 c.1] nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.

Un giovane viaggiatore in giro per il mondo

Viaggio attorno al mondo a piedi Come un vegetariano intelligente, accetta anche il fatto di mangiare la carne, per scopi culturali, ...